1. SBN il nostro posseduto e i cataloghi on line

Cosa trovo nei cataloghi on line?

Nei cataloghi on line di questo sito si trova tutto ciò che è stato catalogato a partire dal gennaio 2000. Libri, spartiti musicali, riviste, compact disc e DVD. Altro materiale acquistato negli anni precedenti è in corso di catalogazione

Come sono stati catalogati questi testi, con quali standard?

In questi cataloghi on line la prospettazione dei dati utilizza una pre-catalogazione “leggera”, e segue solo gli standard ISBD e SBN essenziali: l’interfaccia è volutamente semplificata ed amichevole, con aggiunta di keywords e di altri dettagli contenutistici. Il form di ricerca si avvale di algoritmi che semplificano e potenziano la ricerca, facilitando l’individuazione dei testi. Ciò consente di procedere rapidamente con la messa a disposizione dei testi agli utenti: la biblioteca ha scelto perciò come linea operativa quella di applicare solo in parte gli standard ISBD e di effettuare una schedatura essenziale. La catalogazione completa, scientifica, che richiede tempi e competenze tecniche maggiori, avviene solo in un secondo tempo a cura di personale specializzato. Nel caso dei compact disc e dei CD, invece, la catalogazione prevede anche la descrizione sintetica di ogni singola composizione presente nel supporto

La Biblioteca aderisce alla rete SBN (Servizio Bibliotecario Nazionale)?

Certamente! La nostra biblioteca aderisce a SBN tramite il polo della Regione Lombardia. La nostra sigla è LO1 39. Attualmente la nostra presenza attiva in SBN riguarda la quasi totalità del materiale librario, la totalità dei fondi musicali storici (in particolare il “Fondo Carducci” e buona parte del materiale musicale di uso corrente, con l’esclusione del materiale  multimediale), ed è consultabile a questo link di REGIONE LOMBARDIA SBN . La nostra Biblioteca condivide i principi di SBN e ne favorisce la conoscenza e la diffusione; nei limiti delle proprie possibilità partecipa al prestito interbibliotecario e effettua riproduzioni digitali, secondo i limiti stabiliti dalle normative vigenti.

2. Acquisti

Posso proporre un acquisto? Quante possibilità ho che la mia richiesta sia esaudita?

Certamente: si possono proporre acquisti anche sul sito web, compilando l’apposito form on line. Se la segnalazione che proponi sarà ritenuta utile, procederemo con l’ordine di acquisto al fornitore. In linea di principio cerchiamo di soddisfare le richieste.

Quanto tempo intercorre tra la proposta e l’acquisto?

Dipende. Non possiamo acquistare singole opere: di norma dobbiamo procedere con acquisti globali, 4 o 5 volte all’anno, presso un unici fornitori. Il tempo di consegna varia a seconda del materiale richiesto: in alcuni casi poche settimane, in altri alcuni mesi: non dipende da noi. Per velocizzare i tempi e qualora il prezzo si riveli conveniente acquistiamo direttamente on line sui principali siti internet. Vi possono essere difficoltà con il materiale acquistato online extra-UE, poichè a volte viene bloccato in dogana.

3. Consultazione e prestito

Posso prendere a prestito tutto ciò che voglio?

Tutto il materiale è disponibile per la consultazione in loco.
Si può chiedere in prestito a domicilio tutto ciò che non è soggetto ai divieti di prestito previsti dalla legge sul diritto d’autore.
In linea di massima, sinteticamente, si possono avere in prestito:

  • libri: senza particolare limitazioni
  • musica: tutte le opere non protette da diritti d’autore
  • compact disc e DVD: trascorsi 18 mesi dalla data di pubblicazione

Sono esclusi dal prestito i dizionari, le enciclopedie, gli opera omnia, le riviste, le edizioni pubblicate prima del 1900, le opere rare o di pregio, e ogni altro materiale in precario stato di conservazione.

Quanti giorni posso tenere l’opera a domicilio? Posso rinnovare il prestito?

Ai sensi dell’art.4 del regolamento: “Il prestito ha la durata massima di quindici giorni ed è eventualmente rinnovabile per motivi di studio e ricerca. Il numero delle opere date in prestito contemporaneamente non può essere superiore a tre. Per esigenze didattiche la Biblioteca ha facoltà di ampliare o abbreviare il termine normale di restituzione, o di richiedere il rientro anticipato del testo”.

Effettuate anche il prestito interbibliotecario?

Sì, le opere possono essere richieste da utenti residenti in altre città, attraverso la richiesta in una biblioteca che pure aderisca al prestito interbibliotecario. Le spese di spedizione (da e verso la biblioteca) sono a carico dell’utente. Non si effettua il prestito interbibliotecario dei compact disc e dei DVD.
La possibilità di ottenere il prestito interbibliotecario dipende dalla disponibilità dell’altra biblioteca, proprietaria dell’opera. Le opere avute in prestito dalla biblioteca possono essere date solo per la consultazione in sede.

Posso ascoltare un Compact disc o vedere un DVD in biblioteca?

Certamente sono a disposizioni impianti stereo e computer con cuffie (6 postazioni per gli utenti). Se non vi sono altri utenti che lo richiedono è possibile usufruire del servizio per tutto il tempo desiderato.

Cosa succede se perdo o danneggio un’opera avuta in prestito?

Ai sensi dell’art. 4 del regolamento “il lettore è tenuto a dare immediata comunicazione alla Biblioteca e a sostituire l’opera non resa con altro identico esemplare, o, se non è possibile la sostituzione, con altra opera concordata preventivamente col direttore della biblioteca.”

Ho saputo che l’opera che cerco è già arrivata in biblioteca ma non è disponibile al prestito. Come mai?

Perché prima che venga messa a disposizione del pubblico è necessario un complesso lavoro che comprende il controllo dei beni consegnati, la timbratura, l’inventariazione, la schedatura e la collocazione. Poiché si procede per settori, probabilmente in quelle settimane si stanno trattando altre sezioni. Tuttavia se la richiesta è urgente è possibile richiedere precedenza all’opera desiderata. E’ sufficiente farne richiesta al personale.

4. Copie e fotocopie di libri, musica Cd e DVD

È possibile richiedere una fotocopia o una copia digitale dell’opera?

È possibile la copia nei limiti stabiliti dalle normative vigenti.
In Biblioteca è disponibile una macchina fotocopiatrice self-service con tessera ricaricabile. Sono disponibili anche le funzioni per scansione e creazione digitale di file in formato JPEG o PDF.
La copia è a cura dell’utente stesso che è tenuto a rispettare le norme vigenti: il personale è autorizzato ad interrompere la fotocopiatura di testi protetti.

Posso fotocopiare integralmente i libri o le edizioni musicali avute in prestito?

La legge attuale limita la fotocopiatura al 15 per cento della pubblicazione. Ogni abuso è perseguibile per legge. La responsabilità è dell’utente.

Posso farmi una copia per uso personale del CD, masterizzarlo, o convertirlo in MP3?

No. La nostra biblioteca favorisce la diffusione della musica, a stampa e riprodotta, ma difende i diritti di autore e editore ed è contro qualsiasi forma di pirateria. In cBiblioteca non è consentita la copia di CD o DVD.