In Archivio comunicazioni

Mercoledì 19 settembre è salito sul palco dell’Auditorium del Conservatorio “Giovanni Pierluigi da Palestrina” il violista Leonardo Tajo insieme al pianista Davide Muccioli per presentare,  nell’ambito dell’VIII Festival pianistico del conservatorio cagliaritano, un interessante repertorio  con musiche da  Claude Debussy a Robert Schumann, da Gabriel Fauré a Herny Vieuxtemps e ad Astor Piazzolla.

Leonardo è un giovane violista diplomatosi in Violino e in Viola con il massimo dei voti e la lode che ha frequentato numerosi importanti masterclass e corsi di perfezionamento con Maestri come Uto Ughi o Bruno Giuranna ed e stato premiato anche in concorsi internazionali.

Sabato 29 settembre  Mattia Casu,  giovanissimo pianista debuttante al Teatro Lirico di Cagliari all’età di unidici anni,  diplomatosi a 14  con il massimo dei voti, la lode e menzione d’onore e vincitore di numerosi concorsi pianistici, nell’Auditorium del Conservatorio “Verdi” di Como  ha presentato, «Canope» e «Feux d’artifice» dal Secondo Libro dei Preludi di Claude Debussy, oltre a brani da Bach, Chopin, Scriabin e Liszt.

“I due concerti sono stati di assoluto livello artistico e professionale” osserva il M° Stefano Figliola, ideatore del Festival Pianistico, ma ciò che  interessa qui notare, oltre alle qualità ed al talento degli interpreti, è che, grazie ad una collaborazione tra Conservatori iniziata quest’anno,  Leonardo Taio, che ha studiato e vive a Como ha suonato al Conservatorio di  Cagliari,  mentre Mattia, che vive e studia a Cagliari si è esibito al Conservatorio di Como.

Che cosa pensano Leonardo e Mattia della collaborazione tra conservatori?

Leonardo, che ha trovato  la collaborazione tra due conservatori molto interessante, osserva, “Mi ha permesso di stare a contatto con ambienti di studio diversi, conoscere altri musicisti e suonare in una grande sala da concerto.

Penso che la cosa più significativa di questa esperienza sia stata non solo aver suonato all’auditorium del Conservatorio di Cagliari ma anche essere stato inserito all’interno del Festival pianistico organizzato dal conservatorio di Cagliari e quest’anno dedicato al compositore Claude Debussy”.

Anche per Mattia “una collaborazione non può che portare ad un miglioramento di entrambe le parti. Si ha uno scambio di metodi di studio, modi di intendere la musica e l’insegnamento” ed aggiunge, “Il fatto che sia nato un rapporto di reciproca stima tra i due conservatori probabilmente porterà ad elaborare e realizzare ulteriori progetti”.

In generale Leonardo e Mattia sono soddisfatti delle iniziative organizzate dai loro conservatori che si sono sempre occupati della crescita musicale e artistica dei propri allievi, attraverso masterclasses, rassegne concertistiche, e festival strumentali, che coinvolgono direttamente gli studenti, offrendo loro la possibilità di confrontarsi con il pubblico e, come accade con la Accademia Internazionale che si svolge ogni anno presso il Conservatorio di Cagliari,  di dimostrare le proprie capacità e di apprenderne di nuove grazie ai  numerosi Maestri di fama internazionale ospitati dal Conservatorio. Le iniziative organizzate dai conservatori sicuramente accrescono la motivazione dei giovani musicisti in una fase di fine  studi e inizio dell’attività concertistica, permettendo loro di arricchire il proprio percorso artistico. Forse dovrebbero essere anche  più numerose  per poter valorizzare tutti gli studenti meritevoli.

Entrambi sono dunque molto soddisfatti dell’esperienza. Mattia in particolare ha apprezzato l’accoglienza calorosa e la grande disponibilità, e Leonardo l’organizzazione del festival e il benvenuto del Conservatorio di Cagliari.

Il Maestro Stefano Figliola che da otto anni organizza il Festival Pianistico al Conservatorio di Cagliari e che quest’anno ha iniziato la collaborazione con il Conservatorio di Como, grazie anche alla Professoressa Donatella Colombo, referente per il “Verdi” e ai Direttori dei due conservatori, i Maestri Giorgio Sanna e Carlo Balzaretti, fa notare che la proposta di collaborazione tra i due Conservatori è stata  parte integrante della programmazione dell’edizione 2018 del “Festival Pianistico del Conservatorio”e ritiene che il Conservatorio di Cagliari nel prossimo futuro consoliderà “ulteriormente i rapporti con il Conservatorio di Como attraverso la realizzazione di progetti artistici di più ampio respiro”.

Partner

Teatro Sociale di Como
Partner artistico istituzionale

Orchestra Sinfonica di Milano

Dipartimento di Musicologia e Beni culturali dell’Università degli Studi di Pavia
Sede di Cremona