Musica elettronica
Corso accademico di secondo livello

Obiettivi formativi

• Acquisizione di competenze specialistiche nell’uso della strumentazione elettroacustica per la produzione audio, nelle applicazioni informatiche in tutti i settori applicativi dell’audio digitale, nella progettazione  delle funzioni audio nei media e in tutti i contesti della comunicazione sonora, nel design sonoro legato alla produzione dell’audio per i manufatti industriali, per spazi architettonici ed in generale per l’ambiente.
• Acquisizione di strumenti adeguati per le pratiche musicali creative ed esecutive con tecnologie informatiche e elettroacustiche, con competenze specifiche sia nella composizione che nella cura delle installazioni audio e dei sistemi interattivi.
• Sviluppo di capacità di progettazione e allestimento di un laboratorio di informatica e di produzione musicale, con competenze in tutti gli aspetti del ciclo di produzione.
• Conoscenza delle tecnologie e delle produzioni multimediali con competenze particolari nel settore dello sviluppo integrato delle tecnologie e delle arti audiovisive, con una specifica attenzione alle tecnologie on-line.

Esame d’ammissione

Per essere ammessi al biennio è necessario superare un esame di ammissione consistente in una Prova specifica di selezione relativa alla disciplina principale.
La non idoneità alla Prova specifica di selezione preclude la successiva ammissione al biennio.
È data facoltà d’iscrizione con riserva ai diplomandi del Conservatorio di Como ammessi a sostenere la prova finale del Triennio in sessione invernale.
Lo studente proveniente dal correlativo triennio accademico di primo livello o della correlativa Scuola del Previgente ordinamento del Conservatorio di Como può avvalersi, ai fini dell’inserimento della graduatoria di merito, del voto della prova finale del triennio o del Diploma, riportato in centesimi.

Prova specifica di selezione

  1. Presentazione di un curriculum scritto sui percorsi formativi pregressi del candidato, con particolare riferimento agli ambiti musicale, culturale e tecnico-scientifico.
  2. Presentazione su supporto (CD, DVD o USB Key) di eventuali lavori realizzati dal candidato nell’ambito della produzione audio musicale e/o multimediale.
  3. Colloquio della durata indicativa di 15 minuti atto ad appurare le attitudini, le motivazioni, le esperienze pregresse e le conoscenze tecniche e musicali nel settore della musica elettronica e della produzione audio, nonché le aspettative del candidato riguardo l’offerta formativa.

Per maggiori informazioni riguardo l’esame di ammissione e i corsi contattare il M.o Vigani (eliminare gli spazi): anvig @ libero.it

Offerta formativa

Primo anno
Tipologia attivitàCodiceDisciplinaCFAOreLezioneVerifica
BaseCODM/04Storia delle forme e dei repertori musicali / Storia ed estetica della musica636CollettivaEs
CaratterizzanteCOME/02Composizione musicale elettroacustica2248IndividualeEs
CaratterizzanteCOME/05Informatica musicale 1424GruppoEs
AffiniCOME/03Musica, media e tecnologie2136IndividualeEs
A scelta dello studentediversidiverse5
Conoscenza lingua stranieraCODL/02Lingua straniera comunitaria230CollettivoEs
Secondo anno
Tipologia attivitàCodiceDisciplinaCFAOreLezioneVerifica
BaseCOME/03Teorie e tecniche della comunicazione audiovisiva e multimediale / Teorie e tecniche della comunicazione di massa972CollettivaEs
CaratterizzanteCOME/01Ambienti esecutivi multimodali e interattivi1236GruppoEs
CaratterizzanteCOME/02Composizione audiovisiva integrata1548GruppoEs
CaratterizzanteCOME/05Informatica musicale 2424GruppoEs
AffiniCOME/06Sistemi, tecnologie, applicazioni e programmazione audio e musicale per internet e per i sistemi di comunicazione mobile318GruppoId
A scelta dello studentediversidiverse8
Prova finaleProva finale914Es
Tutte le discipline elencate sono obbligatorie

Prova finale

La prova finale ha la funzione di mettere in luce le peculiarità del candidato emerse durante il Biennio.

Lo studente è ammesso a sostenere la prova finale per il conseguimento del Diploma accademico di secondo livello dopo:

  • aver recuperato gli eventuali debiti formativi assegnati durante le prove d’ammissione;
  • aver completato la carriera, superando – tramite esame o idoneità – tutte le discipline elencate nell’Offerta formativa;
  • ottenuto non meno di 111 crediti formativi.

La prova finale può riguardare una qualsiasi delle aree disciplinari dei corsi frequentati, porta all’attribuzione di ulteriori 9 CFA, può consistere in:

  1. la scrittura di una composizione originale di ampio respiro, correlata con un adeguato supporto illustrativo testuale originale di almeno 30.000 caratteri, compresi gli spazi ed escludendo le citazioni ampie;
  2. la discussione di una tesi.

La prova finale avrà durata indicativa di circa 45 minuti.

Il voto finale è espresso in centodecimi ed è costituito:
1) dalla media ponderata curricolare dei voti degli esami sostenuti, espressa in trentesimi e rapportata a centodecimi, alla quale sono sommati d’ufficio:

  • punti 1/110, se lo studente ha acquisito non meno di 20 CFA/ECTS tramite Erasmus;
  • punti 0,33/110 per ciascuna lode ottenuta, tre lodi corrispondono a punti 1/110.

La somma è arrotondata per eccesso se il decimale è uguale o superiore a 0,50.

2)  dal punteggio, da 0 a 7/110, attribuito dalla Commissione, più all’unanimità eventuali lode e menzione.

Prospettive occupazionali

Le prospettive occupazionali fondamentali riguardano:
• Il compositore con tecnologie informatiche ed elettroacustiche con capacità di operare nei contesti delle applicazioni musicali più vari, dal teatro al branding audio pubblicitario per le aziende.
• L’esperto elettroacustico in grado di lavorare negli ambiti che vanno dalla progettazione di uno studio di registrazione, a tutto il ciclo della produzione audio, fino alle installazioni con i moderni sistemi di diffusione e di controlli audio-digitali.
• Il designer sonoro, in grado di creare funzioni tipiche della bonificazione per oggetti, manufatti, ma anche per ambienti architettonici e ambienti aperti con una specifica competenza nel design sonoro ambientale
connesso con le problematiche della ecologia acustica.
• L’operatore di laboratori didattici con competenze dell’uso delle tecnologie audio nella educazione musicale ai vari livelli della formazione scolare.
• Il tecnico audio in grado di inserirsi produttivamente in qualsiasi contesto di produzione audio per i media, dalla radio a internet.