In Eventi, Eventi 2021-2022, Laboratori & Masterclass, Slider Home

Masterclass

La tecnica Stevens applicata al repertorio

Distribuita su due appuntamenti, il 13 gennaio 2022 e il 10 marzo 2022, la masterclass tenuta dal Mo Riccardo Balbinutti si propone di approfondire il “Method of movement” di Leigh Howard Stevens (1953).

In particolare, verranno analizzate e confrontate le quattro principali prese a quattro bacchette (Traditional, Burton, Musser, Stevens) e a due bacchette. Inoltre, verrà approfondita la produzione del suono, ovvero il piston stroke, e l’applicazione del metodo con le differenti prese.

LUOGO E ORARI: Aula organo del Conservatorio, 10:30 – 13:00 e 14:00 – 17:30

Il termine per l’iscrizione è il 10 gennaio 2022, gratuito per gli studenti interni e aperto agli esterni: €110 per effettivi e €50 per uditori.

RICCARDO BALBINUTTI

Si è diplomato con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Milano con Franco Campioni.

Ha preso parte, con i principali ensemble di musica contemporanea italiani, a numerose prime esecuzioni, collaborando con compositori quali Luciano Berio, Helmut Lachenmann, Mauricio Kagel, Stefano Gervasoni, Salvatore Sciarrino, Alessandro Solbiati, Michael Daugherty, Marc Mellits, esibendosi anche in veste solistica in importanti festival (Biennale di Venezia, MiTo, Cervantino). Ha tenuto concerti in tutta Europa, Asia, Messico e Sud America. Numerose le composizioni a lui dedicate, tra gli altri, da Davide Anzaghi, Liza Lim, Carlo Boccadoro, Rossano Pinelli, Nicola Campogrande.

Molto attivo anche nel campo della musica antica e barocca, collabora con i più importanti gruppi italiani ed europei (Les Concert des Nations, Concerto Italiano, Il Giardino Armonico, Accademia Bizantina, Zefiro, Modo Antiquo, Il Pomo d’Oro, Ensemble Pian e Forte, Academia Montis Regalis, La Venexiana, Venice Baroque Orchestra …). Ha inciso per Alia Vox, DG, Sony, EMI, Decca, Naïve, Stradivarius, RaiTrade.

Dal 2011 è timpanista della Camerata Ducale e dal 2013 dell’Orchestra Filarmonica di Torino.

E’ docente di strumenti a percussione presso il Conservatorio di Torino, dove ha formato allievi vincitori di concorsi nazionali ed internazionali, vincitori di posizioni orchestrali (Accademia di S. Cecilia, OSN RAI, Teatro Regio di Torino, Teatro San Carlo di Napoli, Banda Nazionale della Polizia) e numerosi insegnanti di Conservatorio, scuola media e liceo musicale.