In Comunicazioni d'istituto

Il Conservatorio “G. Verdi” di Como garantisce indistintamente a tutti i suoi studenti il diritto allo studio, l’uguaglianza e la partecipazione piena alla vita accademica nelle sue diverse forme.

Come funziona il Servizio di supporto
L’iter accademico prevede che gli studenti inviino alla segreteria la propria certificazione di DSA o di disabilità durante il procedimento di preiscrizione/immatricolazione e concordino successivamente un colloquio con il tutor di supporto per esplicitare le proprie necessità all’indirizzo tutor.bes@conservatoriocomo.it
Anche gli studenti già frequentanti i corsi del Conservatorio possono usufruire di questo servizio contattando il tutor e pianificando un incontro.
Durante il colloquio sono raccolte le informazioni necessarie e concordate linee guida utili alla stesura di un Piano Didattico Personalizzato o di un Piano Educativo Individualizzato.

Il Piano Didattico Personalizzato (PDP) è lo strumento che permette al docente ed allo studente con DSA di concordare le modalità di prova equipollente d’esame.

All’interno di questo documento sono indicate le modalità di somministrazione delle prove e di valutazione delle competenze a cui ha diritto lo studente con DSA. Tra queste, studente e docente concordano le modalità di prova equipollenti che, nella disciplina specifica, possano rispondere sia alle richieste dello studente sia alle necessità valutative del docente.

Il Piano Educativo Individualizzato (PEI) è un documento a favore degli studenti con disabilità redatto secondo le indicazioni contenute nella Legge quadro 104/92.
In esso vengono descritti gli interventi, integrati ed equilibrati tra di loro, predisposti per lo studente in situazione di handicap/disabilità. Il PEI viene redatto sulla base dei progetti didattico-educativi, riabilitativi e di integrazione individualizzati col fine ultimo di favorire l’autonomia della persona anche nell’ottica del futuro inserimento lavorativo. Una volta ottenuto il PEI lo studente è tenuto a recarsi a ricevimento dal docente fin dall’inizio delle lezioni per condividere il percorso di apprendimento e le modalità specifiche sia nello studio sia al momento dell’esame. Lo studente può contattare il Docente di riferimento del corso via email o prendendo appuntamento (i contatti sono disponibili sulle pagine del Conservatorio). È importante condividere il PEI in ogni occasione di confronto con i docenti.
Sulla base dei documenti (PDP e PEI) redatti dal colloquio con il tutor sarà possibile ove necessario concordare con i Docenti modalità di prove d’esame equipollenti rispondenti alle specifiche necessità di ciascuno studente.
Le prove equipollenti consistono in modalità alternative di svolgimento degli esami: cambia il modo in cui vengono svolti (scritto o orale, al PC o cartaceo, con ausili specifici come mappe concettuali ecc.), ma non il contenuto, nè il livello di competenze richiesti.
Lo studente può sempre chiedere un colloquio di monitoraggio con il tutor per la revisione e/o correzione del documento redatto.

Esami di ammissione
Gli studenti con certificazione di disabilità o di DSA dovranno presentare la documentazione valida entro i termini comunicati dalla segreteria per ciascuna sessione d’esame, per poter usufruire delle seguenti agevolazioni:
svolgere le prove di ammissione utilizzando tutti gli ausili necessari, in base alla certificazione di disabilità ex lege 104/1992; solo per le prove scritte è possibile richiedere un tempo aggiuntivo pari al massimo del 50% rispetto a quello definito per la prova.
Il candidato con diagnosi di Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) potrà svolgere le prove scritte con un tempo aggiuntivo (senza specifica richiesta) pari al 30% rispetto a quello definito per la prova di ammissione, oppure usufruire della riduzione quantitativa ma non qualitativa della prova ; è possibile richiedere eventualmente un affiancamento per la lettura del test scritto.

Vademecum per la documentazione
Gli studenti con DSA devono verificare che la diagnosi in loro possesso:
• sia stata rilasciata da una struttura del SSN o da ente accreditato, secondo delibera ASL
• solo se maggiorenne, non sia stata redatta in data anteriore ai 16 anni compiuti.
• riporti nel dettaglio gli specifici disturbi (Dislessia, Disgrafia, Disortografia, Discalculia) sulla base dell’ICD 10
• faccia riferimento alla Legge 170 del 2010
• contenga i risultati dei test effettuati con i relativi esiti
• riporti in modo ben visibile le firme dei professionisti che autenticano il certificato (Neuropsichiatra/Psicologo/Logopedista).
Qualora la certificazione risulti anteriore ai 3 anni è necessario richiedere un aggiornamento.

Per studenti con disabilità sono da ritenersi idonee le certificazione di disabilità:
• rilasciate dall’INPS, ai sensi della L. 118/1971 (invalidità civile) e/o
• rilasciate dalla struttura pubblica sanitaria competente del territorio secondo L. 104/92 e successive integrazioni (certificato di handicap).
In entrambi i casi è necessario far pervenire alla segreteria la propria documentazione avendo cura di controllare che:
• si tratti di un certificato rilasciato dalla Commissione Medica territoriale competente (struttura del SSN presso ATS o INPS)
• ci sia un riferimento alla Legge 104/92 e/o alla L. 118/1971
• sia indicata la diagnosi.
• se sono indicate revisioni, il documento sia aggiornato.

Recapiti

Il servizio è gratuito. Potete contattare gli indirizzi dedicati e concordare un appuntamento lasciando un recapito telefonico

Daniele Rocchi
Tutor supporto accademico e orientamento studenti con BES
tutor.bes@conservatoriocomo.it

Antonio Scaioli
Referente DSA/BES del Conservatorio di Como
antonio.scaioli@conservatoriocomo.it

I nostri partner

Teatro Sociale di Como
Partner artistico istituzionale

Orchestra Sinfonica di Milano

Dipartimento di Musicologia e Beni culturali dell’Università degli Studi di Pavia
Sede di Cremona

Achrome Ensemble