Maurizio SalettiFLAUTO

Ha studiato al Conservatorio di Piacenza con Giorgio Finazzi e Carlo Tabarelli; vince il primo premio assoluto al Concorso Internazionale per Giovani di Stresa, in seguito si diploma con il massimo dei voti e vince diverse audizioni. Si perfeziona con Peter Lukas Graf e segue vari corsi con Dick, Larrieu, Bennet, Marion. Inizia l’attività professionale come Primo Flauto a 18 anni con l’Orchestra Filarmonica Italiana con la quale collabora tuttora. Ha suonato come primo flauto con l’Orchestra Filarmonica Toscanini, l’Orchestra della Svizzera Italiana, Orchestra del Teatro Regio di Parma, Parma Opera Ensemble, con l’Orchestra del Teatro alla Scala e la Filarmonica, l’Orchestra da Camera di Mantova, Camerata di Cremona, Orchestra dell’Arena di Verona, Orchestra da Camera di Padova, Orchestra da Camera Italiana diretta da Salvatore Accardo, Orchestra Opera di Roma, Orchestra Camerata Ducale di Vercelli, I Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra Cantelli, Orchestra da Camera di Brescia, Gruppo Ciampi di Piacenza, Orchestra del Festival di Brescia e Bergamo, Orchestra Stabile di Bergamo, Musici di Parma, Virtuosi Italiani, Orchestra del S. Carlo di Napoli, ecc. Ha suonato nei principali auditori e teatri di tutto il mondo con direttori quali Y. Arhonovic, A. Ceccato, De Burgos, L. Maazel, P. Boulez, D. Gatti, R. Chailly, D. Harding, U. B. Michelangeli, D. Baremboin, M.-W. Chung, S. Baudo, G. Prêtre, M. Viotti, A. e P. C. Orizio, Z. Pesko, N. Santi, M. Rostropovič, J. Termikanov, J. Tate, Karabatcheski, Bickov, E. Inbal, G. Gelmetti, C. Dutoit, M. Rota, V. Ashkenazi, D. Oren, D. Nagano, ecc., e vari celebri solisti tra cui: Accardo, Ughi, Vengerov, S. Mintz, Kremer, Ciccolini, Rostropovič, Maisky, Domingo, Repin, Ziberstein, Dindo, Quarta, Carmignola, Lucchesini, Lonquich, Krilov, Mullova. Ha inciso in formazioni orchestrali e da camera per le case discografiche: Naxos, Emi, Stradivarius, Bongiovanni, Rugginenti, Discantica, Millenio. Vincitore del Concorso Ministeriale per Esami e Titoli nei Conservatori di Musica, è docente di flauto presso il Conservatorio di Como.