Maurizio GrandinettiCHITARRA

    Maurizio Grandinetti figura oggi tra i chitarristi maggiormente impegnati nell’ampliamento
    degli orizzonti musicali del suo strumento. Il suo repertorio, vasto e poliedrico, è particolarmente orientato verso la musica contemporanea e di avanguardia. Ha realizzato un centinaio di prime esecuzioni di brani per chitarra classica ed elettrica di compositori quali Giorgio Netti, Olga Neuwirth, Rebecca Saunders, Vinko Globokar, Thomas Kessler, Tim Hodgkinson, Jürg Wyttenbach, Gwyn Pritchard, Rudolf Kelterborn, Heinz Holliger e Paul Dolden.

    E’ stato invitato a suonare in molti paesi europei, nella Repubblica Cinese, Brasile e Usa per prestigiose istituzioni.
    Per alcuni anni ha collaborato con il regista tedesco Joachim Schlomer in qualità di direttore musicale e compositore in opere di teatro-danza prodotte da importanti centri teatrali quali
    Teatro di Freiburg am Breisgau, Festspielhaus di St, Polten, Festival di Lucerna. Nel 2010 e 2011 è stato Artist in Residence presso il Festspielhaus di St. Polten in Austria.
    Nel 2011 le edizioni Peters di New York hanno pubblicato un volume con le sue trascrizione delle musiche di John Cage per chitarra.

    Dal 2001 è membro dell’Ensemble Phoenix Basel, gruppo che si è affermato nella scena mondiale della musica contemporanea per la qualità delle esecuzioni e l’accuratezza delle scelte artistiche. Collabora frequentemente con importanti Ensembles europei. Ha suonato sotto la direzione di Pierre Boulez, Jonathan Nott, Peter Rundell e Jürg Henneberger tra gli altri.
    Ha effettuato numerosissime registrazioni radio-televisive (recitals e retrospettive per Rai Radio tre, la radio nazionale svizzera Drs2 e Drsl, l’austriaca ORFl, tra le altre).

    Dopo aver ottenuto il diploma con lode presso il Conservatorio di Musica di Bari si è trasferito in Svizzera per frequentare la classe di Oscar Ghiglia presso la ,,Hochschule für Musik” di Basilea e di Frank Bungarten presso il Conservatorio di Lucerna dove ha ottenuto il “Solistendiplom”.
    Sempre a Basilea ha avuto modo di studiare con il liutista Hopkinson Smith con cui ha approfondito la musica antica e gli strumenti originali presso la ,,Schola Cantorum Basiliensis” .
    E’ professore di chitarra presso il Conservatorio di Como. Dal 2013 al 2016 è stato professore presso la Hochschule di Karlsruhe. Da alcuni anni è invitato a tenere masterclasses presso i Master Annuali del Conservatorio di Parma. Nei mesi estivi tiene una Masterclass presso la Europaische Akademie organizzati dalla Hochschule di Colonia a Montepulciano.

    Attività concertistica in:
    Austria, Brasile, Finlandia, Inghilterra, Francia, Germania, Olanda, Hong Kong, Italia, Polonia, Svizzera, Taiwan e U.S.A.

    Festivals e Teatri:
    Lucerne Festival, Output Festival Amsterdam, Biennale Teatro la Fenice Venice, Philarmonie Berlin, Elbphilarmonie Hamburg, Donaueschingen Musiktage, März Musik Berlin, Contemporary Music Festival Huddersfield, Art Basel, Festival Internacional de Violao in Belo Horizonte.

    Discografia:
    2003 Equivoci (i Cd del Manifesto)
    musica di John Cage e John Dowland trascritta per chitarra da Maurizio Grandinetti
    2015 Seek (A Tree in a Field Records)
    Avantgarde music for solo electric guitar
    2015 Bebop Baghdad (empreintes DIGITALes)
    Musica di Paul Dolden
    2017 Spuren (Grammont)
    Musica di Katharina Rosenberger per 2 chitarre elettriche e orchestra, with Lucerne Symphony Orchestra
    2019 Rime (Dux Records)
    Musica barocca ricomposta da Maurizio Grandinetti, con Anna Radziejewka e l’Ensemble Cordaeola