Ammissione al Biennio

Ammissione al Biennio. La domanda d’iscrizione all’esame d’ammissione per l’a.a. 2018-2019 deve essere compilata seguendo le istruzioni descritte alla pagina: ammissioni-2018_2019.

Allegare alla domanda d’ammissione la ricevuta di versamento di € 50,00, sul c.c.p. 11570223 oppure IBAN postale IT76 R076 0110 9000 0001 1570 223 intestato a “Conservatorio di musica di Como” con la causale: “Contributo ammissione a.a. 2018-2019”;
Allegare inoltre una marca da bollo di € 16,00. Il modulo di vidimazione (annulamento), da allegare alla domanda, è reperibile a questa pagina, contrassegnare l’opzione “domanda ammissione”.

I cittadini non comunitari legalmente non soggiornanti in Italia devono allegare alla domanda di ammissione:
– il permesso di soggiorno o il visto per studio;
– la dichiarazione di valore in loco del titolo di studio rilasciato dalla Rappresentanza Diplomatica Italiana competente per il ter-ritorio dove è stato acquisito il titolo.


Valutazione preventiva delle attività formative accademiche

La domanda di valutazione preventiva delle attività formative accademiche serve a conoscere quali esami o attività formative potranno essere convalidati nell’ambito del percorso accademico che si desidera intraprendere.
La domanda di valutazione preventiva può essere presentata per:
• il proseguimento degli studi accademici interrotti;
• il “trasferimento” di pari livello accademico da un’altra Istituzione AFAM al Conservatorio di Como.
Il modulo per la richiesta di riconoscimento delle “Attività formative pregresse all’immatricolazione” è reperibile sul sito del conservatorio alla pagina della modulistica.

La richiesta per la valutazione preventiva delle attività formative accademiche comporta il pagamento per diritti di segreteria di € 50,00. Il versamento va effettuato sul c.c.p. 11570223 o IBAN IT76R0760110900000011570223, intestato a Conservatorio di Musica di Como con la causale: “Valutazione preventiva delle AF pregresse”.


Ammissione al Biennio – studenti stranieri

Conoscenza della lingua italiana

Gli studenti stranieri che intendono essere ammessi al Conservatorio di Como devono conoscere la lingua italiana ad un livello pari o superiore al B2 del QCER – Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue. Tale conoscenza sarà attestata a seguito del superamento di un Test d’accesso.
La valutazione del Test è espressa con una delle seguenti indicazioni: idoneo, idoneo con riserva, non idoneo. La non idoneità al Test preclude l’ammissione al Conservatorio. Il candidato ammesso con riserva, se immatricolato (iscritto) avrà l’obbligo di frequentare un corso d’Italiano a debito attivato presso il Conservatorio di Como e di superare il relativo esame di verifica entro la terza semestralità.
Sono esonerati dal Test per la conoscenza della lingua italiana gli studenti stranieri provenienti dal triennio del Conservatorio di Como che intendano iscriversi al biennio.


Accesso

L’accesso ai Corsi accademici di secondo livello del Conservatorio di Como è subordinato a un giudizio di idoneità espresso in centesimi e utilmente collocato in una graduatoria di merito. Il giudizio di idoneità non dà automaticamente diritto all’iscrizione al Conservatorio, essendo l’ammissione a ciascun biennio dipendente dai posti effettivamente disponibili.
Possono essere ammessi ai bienni gli studenti in possesso di un diploma accademico di primo livello, o di un diploma di laurea o di laurea breve, o di un diploma musicale di previgente ordinamento congiunto ad un diploma di scuola secondaria superiore. Possono altresì essere ammessi studenti in possesso di altro titolo di studio equivalente conseguito all’estero e riconosciuto idoneo.


Ammissione al Biennio – prova specifica di selezione

Per essere ammessi ai bienni è necessario superare un esame di ammissione consistente in una Prova specifica di selezione relativa alla disciplina principale.
La non idoneità alla Prova specifica di selezione preclude la successiva ammissione al biennio.
È data facoltà d’iscrizione con riserva ai diplomandi del Conservatorio di Como ammessi a sostenere la prova finale del Triennio in sessione straordinaria (febbraio 2019).
Lo studente proveniente dal correlativo triennio accademico di primo livello o della correlativa Scuola del Previgente ordinamento del Conservatorio di Como può avvalersi, ai fini dell’inserimento della graduatoria di merito, del voto della prova finale del triennio o del Diploma, riportato in centesimi.

(1) Il Conservatorio non mette a disposizione lo strumentista accompagnatore per la prova specifica di selezione.


Ammissione al Biennio – verifiche delle competenze musicali

Le Verifiche delle competenze musicali sono indirizzate ai soli candidati in possesso di diploma di Conservatorio o di Istituto Superiore di Studi Musicali del Previgente (vecchio) ordinamento. Sono esonerati dalla verifica i candidati provenienti dal Triennio accademico di primo livello di Conservatorio, di ISSM o di Istituzioni musicali autorizzate dal Ministero.

I candidati all’ammissione dei bienni di strumento, superata la Prova specifica di selezione, se provenienti da un percorso non accademico (c.d. del Previgente ordinamento) sono tenuti ad effettuare una verifica delle competenze musicali in Ambito storico, musicologico e analitico.

I candidati all’ammissione dei Bienni jazz, superata la Prova specifica di selezione, se provenienti da un percorso non accademico (c.d. del Previgente ordinamento) sono tenuti ad effettuare una verifica delle competenze musicali in Armonia funzionale jazz

I candidati all’ammissione ai Bienni di: Canto, Composizione, Direzione di coro, Musica elettronica non devono svolgere alcuna verifica.

Sono assegnati ai candidati non idonei corsi a debito, sanabili tramite la frequenza di un corso di recupero, al termine del quale potrà essere riconosciuto l’assolvimento del debito tramite un esame di verifica.
Lo studente ha inoltre facoltà di prepararsi autonomamente, sostenendo un esame di verifica.
Il docente potrà riconoscere l’assolvimento del debito prima della conclusione del corso di recupero, appurato il raggiunto livello di competenza.
Il recupero degli eventuali Debiti formativi assegnati all’ammissione è obbligatorio e dovrà essere sanato prima dell’iscrizione alla Prova finale.