L’accesso ai Corsi preparatori è consentito attraverso il superamento di un esame di ammissione.

La domanda di iscrizione all’esame di ammissione ai Corsi preparatori deve essere presentata al Conservatorio entro termini e secondo modalità stabilite di anno in anno dal Consiglio accademico. Il calendario e le modalità di svolgimento dell’esame di ammissione sono disposti dal Direttore sulla base della programmazione del Consiglio accademico e pubblicato secondo le modalità previste dalle norme vigenti.

L’idoneità è conseguita con un punteggio minimo complessivo di 60 punti su 100.

Corsi strumentali

L’ammissione è regolamentata da una Prova d’idoneità nella Disciplina principale valutata da una Commissione ad essa preposta e da una Prova attitudinale, riservata ai candidati idonei e utilmente inseriti nella graduatoria generale d’ammissione:

Prova d’idoneità nella Disciplina principale
Programma libero, dipendente dalla preparazione tecnico/musicale del candidato

Prova attitudinale: verifica estemporanea di Percezione ritmica e di Intonazione.

Composizione

L’esame di ammissione al corso preparatorio di Composizione consiste in un colloquio, che verte sui seguenti punti:
· formazione culturale e musicale pregressa
· domande sulla cultura musicale generale e sulla conoscenza dei vari repertori
· revisione degli eventuali scritti presentati dal candidato
· Prova attitudinale per il riconoscimento di accordi/eventi sonori

Direzione di coro

L’esame di ammissione al corso preparatorio di Direzione di coro consiste in:
– Un vocalizzo dal n. 2 al n. 12 dalle 50 lezioni per il medium della voce, Op. 9 di G. Concone, Ed. Ricordi, Milano
– Esecuzione di un’Aria antica o di un semplice Lied a scelta del candidato
Prova attitudinale: lettura di una parte vocale a scelta del candidato di una composizione corale assegnata dalla Commissione (clausura 30 minuti)